Idee in divenire

Sto scoprendo varie possibilità di uso per WriteFreely. Una delle più interessanti è l'integrazione con il fediverso: sono riuscito a seguire Lo spazio intermedio direttamente da Mastodon. Vedrò un po' come funziona la cosa e nel caso in cui l'aspetto dei toot del blog dovessero risultare gradevoli, potrei eventualmente modificare il sistema che ho messo in piedi per mandare un tweet per ogni post qui su qua.name.

Earth's wink

Sfruttando il feed rss de Lo spazio intermedio, ho infatti istruito IFTTT ha mandare un tweet per ogni aggiornamento lì registrato. Sono anche riuscito, sempre grazie a Nextcloud, ad abbinare al tweet un'immagine, che però è sempre quella per ogni lancio, questo perché il feed riporta solo titolo e data. Non è detto che lascerò l'immagine che ho realizzato in fretta e furia, ma è comunque una soluzione che mi sembra piuttosto utile. Vedremo il toot che genere di forma avrà, quando giungerà l'aggiornamento in timeline. Altra possibilità che ho iniziato a cogliere è stata quella della personalizzazione del css, in particolare l'adozione del google font Montserrat, cosa che può sembrare un controsenso, visto che si va alla ricerca di un posto che sia il più lontano possibile dagli account Google, ma per ora non mi sembra un controsenso con cui è impossibile vivere. Tra le opzioni in valutazione c'è, invece, la possibilità di avere ben altri 4 blog oltre a questo principale. Fondamentalmente è questo il motivo per cui non ho ancora spostato i miei vecchi post su Medium qui su qua.name: sto effettivamente valutando se non valga la pena sfruttare l'opportunità dei 5 blog per autore per differenziare i contenuti. Mi darò ancora qualche giorno per pensarci. Nel frattempo ho anche scoperto che il team di write.as, quello che ha sviluppato il software di scrittura che sto sfruttando su questa piattaforma, WriteFreely, ha messo in piedi una serie di progetti interessanti, alcuni anche già disponibili come paste.as, code.as (che potrei trasformare in una sorta di back-up del mio git-hub), html.house. Tra i progetti in corso di realizzazione, ma non ancora conclusi, il più interessante sembra essere remark.as, che mira ad aggiungere i commenti a WriteFreely, forse l'unica cosa che manca sul serio rispetto a un sistema di blogging usuale. Infine ho scoperto l'esistenza di Liberpay, alternativa federata (a quanto sembra) a Patreon. Visto che stavo valutando la possibilità di adottare quest'ultima piattaforma, potrebbe essere interessante pensare anche alla sua alternativa. Di carne al fuoco ce n'è un po' e sicuramente ciò che valuterò nell'immediato sarà proprio l'opzione dei blog aggiuntivi: a invogliare alla cosa c'è anche la possibilità, piuttosto semplice, di spostare i post da un blog all'altro.

#scrittura #fediverse